regione Montenegro (NIK)

bel torrente montenegrino, scorre in gola isolata, acqua cristallina. Interessante il monastero all'imbarco


imbarco
da Savnik prendete la R 18 in direzione Boan, la strada sale lungo la sponda dx del fiume, vedrete alcuni tratti. Dopo circa 10 km arriverete al monastero dove si accede tramite strada sterrata sulla dx. E' un monastero di suore bel posto, cortesemente chiedete se potete imbarcarvi e visitare il monaster stesso. Non vi sarà negato
GPS:  Lat.42° 57' 16" N  Long.19° 09' 34" E 
sbarco
Savnik in paese, al secondo ponte poco dopo la gola che arriva in paese
GPS:  Lat.42° 57' 25" N  Long.19° 05' 43" E 
mappa
 
assistenza da riva
impossibile
attenzione
con livello alto c'è una rapida centrale di 1,5 km che diventa particolarmente continua. Eventuale ispezione/trasbordo sulla dx

idrometro
 

descrizione
Trovato l'imbarco vi renderete conto di essere in un posto bellissimo perché già il monastero stesso merita la visita. E' un monastero di suore, quindi cercate di essere il più rispettosi possibili. Se domandato con le giuste maniere si riesce anche a campeggiare con i mezzi.
I primi 3 km sono relativamente facili sul 2°-3° con qualche ramo/alberello da evitare ma senza problemi.
Ad un certo punto il fiume si stringe e prende pendenza e vi accorgerete che sarà necessario un ispezione. Meglio perché proprio la prima rapida a dx presenta un sifone che sbarra 2/3 del fiume lasciando una linea libera a sx ma psicologicamente non è un passaggio facile. Possibile trasbordo da ambo i lati, sulla sx ci si può facilmente reimbarcare nella linea libera escludendo ogni possibilità di finire a dx nel sifone. Sifone visibile su questo link a 44 secondi https://www.youtube.com/watch?v=qOzx4tGKKi8
La rapida continua con bei dislivelli per almeno un km. Andate a vista solo se con livello gestibile per le vs. capacità ma evitate di percorrere questa rapida lunga senza ispezione se non avete un buon controllo della canoa. Con livello sopra i 10 m3 potreste dover trasbordare parte di questa rapida o fare un'attento scouting preventivo.
Il fiume poi si assesta per circa 1,5 km su 3° grado prima di arrivare alla seconda rapida da ispezionare in quanto presenta un sifone a metà.
Si parte con una soglia di cira 1 metro che sulla dx è contro parete rocciosa. Conviene percorrerla a dx in quanto si è su piano appoggiato e si hanno meno problemi nel catino successivo. 10 metri dopo la rapida sul 4 fa una ESSE ma la roccia della esse è sifonata/nicchiata. Se si ha sicurezza sulla propria linea non ci sono problemi, altrimenti meglio prendere in considerazione un trasbordo o un imbarco parziale nella rapida.
Il fiume poi continua per altri 3 km sul 2-3. L'ultima goletta di 3 anticipa la vista del ponte di Savnik
 
Hanno contribuito a questo report:
Frederik