regione Basilicata (PZ)

Nasce dal monte SIRINO e dal monte GURMARA, letto abbastanza stretto nella prima parte, va via via allargando per diventare un'ampia valle al cui centro scorree il fiume in un letto ampio e ciotoloso, brevi rapide con cambi di pendenza e talvolta piccole golette aperte dove il fiume si restringe e corre in brevi tratti carsici con rocce sparse e pareti talvolte erose dalla corrente.


imbarco
Al ponte di RIVELLO passando per la vecchia statale che conduce al paese, alt. 339 mt.
GPS:  Lat.44° 04' 26" N  Long.15° 45' 18" E 
sbarco
Allo sbarco presso la centrale 8 km a valle (che si vede dalla statale posta sotto la conduttura forzata di colore verde che scende dal costone della montagna). alt.183 mt.
GPS:  Lat.40° 01' 57" N  Long.15° 48' 33" E 
mappa
 
assistenza da riva
rive sempre percorribili
attenzione
Un fiume relativamente facile in cui i passaggi chiave sono: 1. RAPIDA DELLA LAMIERA : riconoscibile da un insieme di grandi rocce sparse al centro delle quali si è incatratta un' enorme lamiera sifonante ( dimensioni di un grosso camion ), la rapida va percorsa nella parte sx percorrendo una stretta S che aggira l' ostacolo. 2. LO SBARRAMENTO a circa metà percorso si arriva a questo grosso sbarramento di circa 3 mt, con le condizioni da noi trovate si affronta perfettamente al centro buffando in modo energico per atterrare piatti sul grosso cuscino che ribolla all' atterraggio. eventualmente trasbordo a sx. 3. RAPIDA DOPO LO SBARRAMENTO ( rapida carina dove è possibile fare slalom )

siti web con foto
http://www.pbase.com/pagaia/noce_lucano
http://www.pbase.com/pagaia/image/72620970
idrometro
100 ( al ponte della statale )
locals di riferimento
Walter Filattera 338 99 98 98 561 Salvatore Nicodemo 339 42 85 500

descrizione
Sergio e Carlone - Anno 2003 Fiume Noce Lucano

Per visualizzare la versione grande cliccate sul link che trovate in URL FOTO - FIUME NOCE LUCANO
[Mappa - Per la versione più grande cliccate sul link nella sezione URL FOTO]

Fiume relativamente semplice adatto a buoni principianti, il percorso si snoda in un' ampia valle con frequenti insediamenti rurali ( nel primo tratto ). Nel 2° tratto si apre qualche apprezzabile scorcio panoramico. A lunghi tratti di II grado si intervallano brevi rapide che con la giusta portata possono arrivare anche al IV grado.Le sponde sono , purtroppo, ricoperte spesso da detriti di varia natura. Rimane comunque una apprezzabile discesa classica per chi vuole fermarsi in territorio lucano - Calabrese.
Fiume facile con 4 mc. Un po’ spigoloso,( con idrometro 100 ) mentre con 120 diventa più divertente e si eleva di 1 grado nella scala di difficoltà. Possibilità di utilizzare anche tipi di imbarcazione alternativa al kayak ( sit on top, hot dog, barche da free style ).

Trasbordo sulla sx dello sbarramento - Anno 2003
[Anno 2003 - Trasbordo a SX dello sbarramento.]



Davide Sandini - Anno 2003
 
Hanno contribuito a questo report:
L' Incredibile NUNZ stefano